Tanta voglia di fare, idee ben chiare e due giovani amici intraprendenti accomunati da una grande passione per la viticoltura: ecco la ricetta segreta di Salurnis.

Fateni

PINOT GRIGIO

Un Pinot Grigio in un’altra veste, poco conosciuta; vino dal color ambrato, luminoso, vivace, rosa brillante. Un vino delicato con note floreali, in bocca
molto fresco, con leggeri sentori di frutta di bosco.

SALURNIS_pinot grigio
STENK

Chardonnay

Color giallo paglierino luminoso con riflessi dorati. In bocca è ricco, minerale, perfettamente bilanciato, note decise di frutta esotica e di agrumi, regala sorso dopo sorso una piacevolezza infinita. Finale lungo, persistente, sapido.

SALURNIS_chardonnay
Fateni

Lagrein

Rosso granato intenso con riflessi violacei, un profumo olfattivo piacevolissimo di bouquet floreali, frutti di bosco e ribes. In bocca è potente, morbido, avvolgente, piacevolmente ricco. Un assaggio caratterizzato da una buona freschezza e da un tannino giovane. Già oggi buonissimo, non farà che migliorare con il passare delle stagioni.

SALURNIS_lagrein
LAITACH

UNTERSTEIN

Color giallo paglierino luminoso con riflessi verdolini. In bocca è fresco, secco e morbido con note aromatiche e minerali e un’acidità equilibrata, date dall’altitudine del terreno dove cresce. L’esposizione del vigneto su terreno calcareo e dolomico molto drenante, favorisce la perfetta maturazione di queste uve. Molto evidenti i profumi di fiori e frutti fra cui mela, pera, pesca e albicocca.
SALURNIS_unterstein
Previous
Next
CANTINA

Viticoltori sin da giovanissimi, nel 2018 abbiamo concretizzato l’idea di vinificare le nostre uve; ci siamo rimboccati le maniche e nel 2019 è nata Salurnis, il nostro sogno diventato realtà. Il nome è un omaggio non solo alla terra in cui siamo cresciuti ma anche alla nobile origine dell’uva che lavoriamo, che trae le caratteristiche migliori proprio dal legame con il territorio e con la centenaria cultura vinicola dell’Alto Adige.

Nicoló, classe 1993. Solare ed intraprendente, sempre pronto ad affrontare le sfide con ottimismo.

Andrea, classe 1992. Un po’ esuberante ma non troppo, orgoglioso della sua terra e del posto dove è nato e vive tutt’ora.

 
SALURNIS